Benessere Salute

Pelle secca o disidratata? Differenze e rimedi

Valentina
Scritto da Valentina
Quando una pelle è secca e quando è disidratata? Ecco come fare per riconoscere il problema e risolverlo in breve tempo.

Pelle secca o disidratata, come risolvere?

Oggi voglio parlarvi di qualcosa che poche persone riescono a distinguere: la differenza tra pelle secca e pelle disidratata. È molto importante capire che c’è una notevole differenza tra pelle secca e pelle disidratata; saper riconoscere l’una o l’altra aiuta ad individuare la giusta cura domiciliare per la propria pelle andando cosi a migliorarla e a contrastare l’inestetismo.

La pelle secca e la pelle disidrata vengono spesso confuse. Solitamente si tende a dire che sentiamo la pelle secca anche quando non lo è; semplicemente, infatti, sentiamo tirare la pelle a causa di una disidratazione. Ma scopriamo insieme come capire quando la pelle è secca e quando disidrata: ecco una guida con tutto quello che c’è da sapere sulle differenze, le giuste creme, i trattamenti e i rimedi naturali per migliorare la nostra pelle.

Come riconoscere la pelle secca?

Per prima cosa la pelle secca è una tipologia di pelle caratterizzata dalla mancanza di lipidi (parte grassa). La pelle presenta spesso desquamazioni, pori poco dilatati, presenza di rughe anche in giovane età, sensazione di pelle asciutta e arida, poca elasticità e colorito spento e chiaro.

Quasi sempre è anche una pelle che tira, sensibile e con presenza di rossori. La secchezza cutanea è dovuta ad un insufficiente secrezione sebacea, con la presenza di pori molto ristretti e la quasi totale assenza di comedoni (punti neri).

Quando la secchezza cutanea diventa molto importante, e oltre alla mancanza della parte lipidica (grassa) c’è anche una forte disidratazione (mancanza di acqua), si può manifestare la xerosi cutanea. In questo caso la quantità d’acqua nello strato corneo scende al di sotto del 20%, provocando una forte disidratazione, desquamazione eccessiva e screpolature che spesso portano a ferite.

Cause e rimedi per la pelle secca

Non sempre è facile individuare le reali cause che portano alla pelle secca. Spesso ci si nasce ed è una caratteristica del nostro tipo di pelle fin da giovani per uno scarso funzionamento delle ghiandole sebacee e ghiandole apocrine.

Ecco alcune cause della pelle secca:

  • fattori climatici e ambientali: può presentarsi dopo una prolungata esposizione ai raggi UV oppure quando si passa a sbalzi di temperatura repentina, vento ed esposizione continua ai condizionatori;
  • fattori costituzionali: che portano ad un invecchiamento precoce delle cellule dell’epidermide;
  • fattori fisiologici: l’avanzare dell’età porta all’impoverimento del film idro-lipidico e all’assottigliamento dell’epidermide;
  • carenza di vitamina A o patologie della pelle come psoriasi , allergie , eczema topico;
  • patologie più complesse come diabete , ipertiroidismo e altre malattie croniche;
  • trattamenti estetici o medico estetici molto aggressivi che spesso vanno a creare una secchezza cutanea importante volutamente;
  • farmaci ;
  • cosmetici sbagliati o troppo aggressivi che vanno ad impoverire il film idro-lipidico e creano una sensibilizzazione della pelle.

Per contrastare la pelle secca bisogna utilizzare quotidianamente creme molto corpose e grasse, detergere il viso con detergenti a base di latte o olio fare trattamenti contro la secchezza cutanea dalla propria estetista di fiducia almeno una volta al mese.

Una volta a settimana fare una maschera corposa a base di ceramidi, acido ialuronico, vitamine e bava di lumaca.

Difficilmente la pelle secca se dovuta a cause fisiologiche, genetiche o costituzionali si può trasformare ma sicuramente avendo una buona skin care quotidiana può aiutarci a migliorarla notevolmente.

Come riconoscere la pelle disidratata

La pelle disidratata è un pelle che ha prevalentemente mancanza d’acqua. Si contraddistingue per la sua mancanza di luminosità e morbidezza – e spesso tende a tirare – ma a differenza della pelle secca è una condizione temporanea e non una tipologia di pelle e non fa desquamazioni.

Anche la pelle mista o grassa può essere disidrata; può quindi avere una buona o eccessiva produzione di sebo ma avere una mancanza d’acqua che quindi fa risultare la pelle spenta, e nel momento in cui la detergiamo subito dopo dà la sensazione che tira.

A differenza della pelle secca che richiede continuamente sostante corpose e grasse la pelle disidrata ha bisogno di sostanze in grado di trattenere le molecole d’acqua.

Cause e rimedi pelle disidratata

Possono essere molteplici le cause che portano alla disidratazione della nostra pelle. In primis dipende da un alterazione della barriera idrolipidica che protegge la nostra pelle. Essa viene alterata da :

  • stress: forti stress che si ripercuotono sul nostro organismo aumentando la produzione di radicali liberi e alterando la barriera idrolipidica;
  • cambiamenti ormonali: come la menopausa , la gravidanza o sbalzi ormonali ma spesso anche l’assunzione della pillola contraccettiva;
  • fumo: quando si fuma eccessivamente provochiamo un forte danno alla nostra pelle;
  • quando beviamo poca acqua o mangiamo poca frutta e verdura;
  • detergenti troppo aggressivi che vanno a sensibilizzare e disidratare la nostra pelle;
  • esposizione al sole senza protezione.

Per contrastare la pelle disidratata bisogna cambiare la propria skin care ed utilizzare creme che contengano molecole in grado di trattenere acqua. Io vi consiglio creme in gel a base di acido ialuronico che sono per di più a base d’acqua e l’acido ialuronico è in grado di richiamare acqua all’interno dei tessuti. Sieri che hanno un basso peso molecolare e quindi arrivano più in profondità e maschere a base di acido ialuronico e collagene in gel.

Bisogna bere almeno 1 litro ogni 30 kg di peso corporeo aumentare l’introduzione di frutta e verdura ed applicare una protezione solare alta.

Tra i trattamenti migliori troviamo le Onde Storz che vanno ad aumentare del 90% percento l’idratazione cutanea e migliorano la grana della pelle, contrastano l’invecchiamento cutaneo e ridonano tonicità alla pelle. Un altro validissimo trattamento è la Veicolazione transdermica in grado di veicolare un principio attivo in profondità per ridonare idratazione alla pelle.

Riconoscere la propria pelle ci permette di curarla al meglio e prevenire che ogni suo inestetismo degeneri. La nostra pelle manda chiari segnali sta a noi riconoscerli e agire.

 

 

 

 

 

 

Lascia un Commento